Navigazione veloce

GIOVANI CONSUMATORI CONSAPEVOLI

scelgobio

Nell’ambito del progetto di educazione al consumo ed alla sostenibilità, programmato per tutte le classi nelle ore di Tecnologia, si è costituito il Gruppo G.C.C. e cioè Giovani Consumatori Consapevoli. A tutti gli alunni è stata offerta una spilletta con appunto l’indicazione GCC, da tenere e magari portare, orgogliosi di cercare di tenere quotidianamente a mente uno stile basato sulla sobrietà dei consumi e sulla consapevolezza di ciò che si consuma.

Siamo tutti bersaglio delle pervasive sollecitazioni del mondo dei consumi in cui siamo immersi e la sfida della sobrietà e della consapevolezza è una delle priorità e ci riguarda in prima persona. Le conoscenze di base fornite dalla scuola rimarrebbero solo premessa necessaria ma certamente non sufficiente per un’educazione al consumo consapevole, cosa invece fattibile e senz’altro realizzabile attraverso l’impegno delle famiglie a perseguire i nostri obiettivi.

Questo progetto ha la finalità di fornire un contributo pratico allo sviluppo di un percorso  di formazione continua, che trasformi i ragazzi, gli adolescenti, in consumatori consapevoli e responsabili, che si preoccupano per la propria salute e dei propri diritti ma anche della salute e dei diritti di tutti e che nel contempo acquisiscono la consapevolezza che ogni singola persona ha il suo peso nella società e la sua responsabilità nelle azioni, piccole o grandi, che mette in atto, mettendo in primo piano la coerenza nelle azioni che fa.

I filoni di attività sono due: la promozione di stili di vita “sani” e la tutela dei diritti.

Il primo filone, che prevede la promozione di stili di vita “sani” è in linea con il progetto “Guadagnare in salute” promosso dal Min. Salute e con analoghe iniziative comunitarie. In particolare i temi sono i seguenti:

1.            Che cosa mangiare di più: promuovere il consumo di frutta e verdura

2.            Che cosa mangiare di meno: ridurre il consumo di alimenti ipercalorici, di sale e di zuccheri aggiunti

3.            Che cosa scegliere: prodotti sani e di qualità (agricoltura biologica, integrata, prodotti tipici, prodotti tradizionali …)

4.            Promuovere l’attività fisica (movimento, sport, palestre)

Per la tutela dei diritti gli argomenti principali saranno i seguenti:

1.            Come leggere le etichette dei prodotti

2.            La sicurezza generale dei prodotti e le garanzie dei beni al consumo

3.            La pubblicità ingannevole e le clausole abusive

4.          I gruppi di acquisto e di consumo.

Prof.ssa Erminia Baronchelli

Non è possibile inserire commenti.