Navigazione veloce

Istituto

L’Istituto Comprensivo di Pralboino, nato a seguito delle disposizioni della legge n. 111 del 15 luglio 2011, comprende le Scuole Primarie di Cigole, Milzano, Pavone d/M, Pralboino e Seniga, le Scuole Secondarie di primo grado di Pralboino e Pavone d/M, con sede di Presidenza a Pralboino.
Le nostre sette scuole, il cui bacino di utenza è di circa 11000 abitanti, sono poste in un contesto abbastanza omogeneo caratterizzato da:
1. un discreto sviluppo economico a livello di piccole e medie imprese (fonderie, aziende di confezioni, officine meccaniche, casearie), artigianale, agricolo e dell’allevamento;

2. un discreto livello di redditività generale, con occupazione di uomini e donne presso aziende locali, che però negli ultimi anni risente della crisi economica generale che investe l’Italia;
3. una presenza significativa di immigrati extracomunitari, provenienti soprattutto da: India, Marocco, Senegal, Pakistan;

4. differenze valoriali, culturali e comportamentali all’interno del mondo giovanile e dei vari comparti della società.
Nel territorio operano centri di aggregazione giovanile che offrono collaborazione alla Scuola con iniziative di dopo-scuola; molte società sportive a livello dilettantistico, banda musicale con scuola di musica; sono attive in tutti i cinque Comuni le biblioteche comunali che fanno parte del Sistema Bibliotecario Bassa Bresciana Centrale, finalizzato ad aumentare la capacità di risposta delle singole strutture alle domande dei propri utenti. Grazie alle biblioteche comunali, inoltre si può accedere alla Media Library Online, una biblioteca virtuale dove è possibile prendere a prestito un libro, oppure leggere un giornale o un libro, vedere un video o ascoltare una canzone in formato mp3.
Le biblioteche si fanno anche promotrici di numerose proposte e sono presenti con varie iniziative culturali mantenendo una preziosa collaborazione con la Scuola. Si contano pure gruppi di volontariato, associazioni culturali e ricreative le cui iniziative scandiscono efficacemente la vita comunitaria nel corso dell’anno, coinvolgendo spesso le nostre Scuole.